migliore assicurazione sulla vita

La stipula di un’assicurazione sulla vita è una delle cose migliori che puoi fare per proteggere te stesso e la tua famiglia.

Tuttavia, non tutte le assicurazioni sono uguali e, idealmente, dovresti scegliere la migliore assicurazione sulla vita per te e la tua situazione.

Per questo, in questo articolo ti dirò cos’è l’assicurazione sulla vita, qual è la sua utilità, cosa copre questo tipo di assicurazione e qual è, secondo me, l’opzione migliore oggi.

Che cos’è un’assicurazione sulla vita

L’assicurazione sulla vita è un tipo di assicurazione che offre protezione economica contro situazioni come l’invalidità o il decesso dell’assicurato o del contraente.

Tale protezione economica è intesa a coprire sia le spese che possono aver causato la morte dell’assicurato, sia il reddito non percepito a causa della sua perdita.

Come spesso accade per questo tipo di prestazioni, possono essere riscosse sia in una volta che in piccole rate e il loro importo dipenderà principalmente dal premio che l’assicurato ha pattuito al momento del contratto.

Qual è la migliore assicurazione sulla vita?

Infine, ci si potrebbe chiedere qual è la migliore assicurazione sulla vita. Come puoi immaginare, dare una risposta chiara a questa domanda è molto complicato, poiché ogni polizza di assicurazione sulla vita è adattata a uno specifico tipo di profilo.

Tuttavia, se dovessi consigliarne una, direi che la migliore assicurazione sulla vita è Indexa Capital.

Anche così, in modo che tu possa valutare da solo, ti darò diverse alternative in modo che tu possa scegliere quella che ritieni sia la migliore per te.

1. Capitale dell’Indice

Questa è una delle migliori polizze assicurative sulla vita in termini di rapporto qualità/prezzo, offrendo un risarcimento abbastanza elevato per il suo costo.

Per darvi un’idea, al momento in cui scrivo i premi annuali (per ogni 1.000 euro assicurati) vanno da 0,37 a 6,83 euro, quindi è un’assicurazione adatta a tutte le tasche.

Inoltre, è molto facile contrattare, poiché tutte le procedure vengono eseguite online. E nel caso ve lo stiate chiedendo, l’assicuratore con cui Indexa Capital ha stretto una partnership è Caser, uno dei più importanti in Spagna.

L’assicurazione sulla vita di Indexa Capital copre l’assicurato solo in caso di decesso. Non ci sono premi o pagamenti extra, un unico pagamento in caso di morte. È un prodotto semplice ed economico per chi ha solo bisogno di coprire la propria vita in caso di morte.

Con questa assicurazione, Indexa ha voluto integrare il suo servizio Robo Advisor e l’investimento in fondi indicizzati con assicurazioni che molti dei suoi già clienti hanno anche stipulato.

Senza dubbio, questa sarebbe la mia opzione consigliata per chi cerca qualcosa di semplice ed economico.

Se stai cercando maggiori informazioni, puoi vedere maggiori informazioni sull’assicurazione sulla vita di Indexa Capital.

2. Occidente catalano

Un classico tra i classici. Non appena ti sarai interessato alle assicurazioni sulla vita, sicuramente avrai sentito o sentito parlare di Catalana Occidente, non solo per questo tipo di assicurazioni ma per il settore assicurativo in generale.

Di questa assicurazione segnaliamo che la copertura del decesso è a vita e che puoi contrarre un risarcimento diverso sia per il decesso che per l’invalidità, a seconda di ciò a cui sei maggiormente interessato a coprire.

3. AXA

Un altro assicuratore riconosciuto e tipico in tutti i migliori elenchi di assicurazioni sui visti è senza dubbio AXA. Ha la particolarità di poter contrarre all’interno dell’assicurazione coperture complementari, come ad esempio l’indennizzo per malattie gravi o l’invalidità lavorativa.

Si noti inoltre che l’età per la morte è 81 anni e 70 anni per la disabilità, che è superiore a molti dei suoi concorrenti.

4. Zurigo

Zurigo, con la sua assicurazione Klinc, è un altro assicuratore tradizionale che vende questo tipo di assicurazioni. Tieni presente che l’età massima di rinnovo qui è di 70 anni, come nel caso di AXA, e se lo desideri puoi anche stipulare un’assicurazione invalidità. L’assicurazione comprende anche la morte per incidente stradale.

Infine, tieni presente che puoi anche godere di un anticipo di capitale per quando soffri di malattie terminali, che ti dà sicurezza in caso di gravi problemi di salute.

5. Assicurazione Libertà

Liberty Seguros è uno di quelli che ti offre un’età di rinnovo dell’assicurazione più elevata, arrivando fino a 80 anni, cosa che fanno poche compagnie assicurative.

Ti offrono la possibilità di richiedere un anticipo del capitale per far fronte ad esempio a pratiche ereditarie, successioni e spese di sepoltura, ma a differenza di Zurigo non potrai richiedere un anticipo in caso di malattia terminale

A cosa serve l’assicurazione sulla vita?

La funzione principale dell’assicurazione sulla vita è fornire sostegno economico ai beneficiari quando l’assicurato è deceduto.

Questo ha un ruolo molto importante nei nuclei familiari in cui il reddito proviene da una sola persona o, ad esempio, se questa persona ha un reddito molto più alto rispetto al resto dei membri.

Come puoi immaginare, non tutti i nuclei familiari hanno bisogno delle stesse risorse, quindi il valore dell’assicurazione dipende principalmente da ciò che è necessario e da ciò che si vuole coprire.

Ad esempio l’assicurazione di una persona con 2 figli e mutuo sarà più consistente di quella di una coppia senza figli e senza debiti.

Cosa copre l’assicurazione sulla vita?

Come stavo commentando, l’incidente principale coperto dall’assicurazione sulla vita è la morte dell’assicurato, che può verificarsi per cause sia naturali che accidentali.

Naturalmente la morte dell’assicurato non è l’unica cosa che può essere coperta da un’assicurazione sulla vita, ma possono essere contratte coperture aggiuntive dopo la morte, tra le quali spiccano solitamente l’invalidità (temporanea o permanente) e la malattia grave.

Tuttavia, come con tutti i tipi di assicurazione, ci sono situazioni che non sono protette da essa.

Questi dipendono dall’assicurazione scelta, ma uno dei più normali è il suicidio durante i primi anni di stipulazione della polizza, o il decesso dovuto alla pratica di sport rischiosi.

In questo modo, a seconda della copertura, dell’età, dei requisiti dell’assicurato, del capitale da assicurare… Per tale assicurazione viene calcolato un prezzo, ovvero il premio che l’assicurato deve pagare per continuare ad essere coperto dall’assicurazione.

Come scegliere l’assicurazione sulla vita?

La scelta dell’assicurazione sulla vita non è una decisione da prendere alla leggera.

Pertanto, prima di prendere una decisione affrettata, ti consiglio di dedicare del tempo ad analizzare le diverse opzioni sul mercato.

Poiché si tratta di una questione complessa e molte variabili entrano in gioco, il modo migliore per scegliere l’assicurazione sulla vita è prendere in considerazione 3 fattori:

Coperture

Può sembrare ovvio, ma no, non tutte le assicurazioni sulla vita hanno la stessa copertura.

Pertanto, la mia raccomandazione è di leggere attentamente quali situazioni sono coperte e, soprattutto, a quali condizioni.

Alla fine, dovresti cercare un’assicurazione che ti copra completamente, o almeno, il più completamente possibile.

esclusioni

Insieme alla copertura, una delle parti più importanti dell’analisi dell’assicurazione sulla vita sono le esclusioni, perché altrimenti possono giocarci brutti scherzi.

Ne ho già parlato prima, e non sono altro che quelle situazioni che non sono coperte da assicurazione, cioè «eccezioni».

Queste esclusioni sono di ogni tipo; pratica di sport a rischio, età massima per essere assicurati, nostra professione, non denunciare alcuna malattia all’assicuratore…

Questi possono variare molto da un assicuratore all’altro e, sebbene 2 assicurazioni possano avere lo stesso prezzo e copertura, le loro esclusioni potrebbero non avere nulla a che fare con esso.

Prezzo

Naturalmente, il prezzo è una parte fondamentale dell’assicurazione sulla vita. Alla fine, si tratta di essere assicurati, ma di trovare un buon affare.

Ovviamente, fai attenzione alle offerte che sembrano troppo belle per essere vere, perché probabilmente lo sono.

All’interno del confronto e dell’analisi delle assicurazioni sulla vita, il prezzo è l’ultima cosa da confrontare, ovvero la copertura e le esclusioni devono essere prioritarie.

In questo modo, in seguito, dovrai solo controllare il prezzo dell’assicurazione che ha superato i filtri precedenti, l’importo del premio, la frequenza con cui lo devi pagare e tutto ciò che riguarda l’economia.

Consiglio finale: chiedi consiglio

Infine, voglio darti un consiglio sensato, ovvero che se non sai quale assicurazione scegliere, o se hai dei dubbi, vai da un professionista.

Sanno meglio di chiunque altro cosa offre ogni assicurazione e, soprattutto, qual è quella più adatta a te.

In questo senso, una delle società che mi piace di più stipulare un’assicurazione sulla vita è Indexa Capital, poiché hanno un team di supporto molto ampio ed esperto, quindi i loro consigli sono abbastanza buoni.

Qual è la tassazione dell’assicurazione sulla vita?

L’assicurazione sulla vita è ancora un tipo di indennizzo, quindi è necessario pagare le tasse al momento della riscossione.

In questa situazione si possono verificare 2 scenari ben differenziati:

In primo luogo, può accadere che il beneficiario dell’assicurazione (che riscuote l’indennizzo) sia l’assicurato stesso.

Questo può accadere se l’assicurazione sulla vita copre situazioni di invalidità. In questo caso, i soldi dell’assicurazione potrebbero essere raccolti.

Poiché il capitale assicurativo non cambia proprietario, questo denaro dovrebbe essere tassato nell’imposta sul reddito delle persone fisiche come plusvalenza:

Capitale Aliquota fiscale
Da 0 a 6.000 € 19%
Da € 6.000 a € 50.000 ventuno %
Da € 50.000 a € 200.000 23 %
Più di 200.000 euro 26%

Il secondo scenario è che l’assicurato sia morto e sono i beneficiari (coniuge, figli…) a ricevere il denaro.

Poiché in questo caso c’è un cambio di nome, il denaro è tassato ai sensi dell’imposta sulle successioni e sulle donazioni.

Tale aliquota è decentrata nelle autonomie, quindi il suo importo dipende dalla comunità autonoma di residenza del defunto.

E se risiede fuori dalla Spagna, l’imposta di successione sarà pagata in una delle comunità autonome in cui risiedono i beneficiari.

Inoltre, molti assicuratori ti consentono di ricevere questo capitale in una sola volta, o sotto forma di reddito, qualcosa da tenere in considerazione per risparmiare sulle tasse.

Qual è la migliore assicurazione sulla vita?

Infine, ci si potrebbe chiedere qual è la migliore assicurazione sulla vita. Come puoi immaginare, dare una risposta chiara a questa domanda è molto complicato, poiché ogni polizza di assicurazione sulla vita è adattata a uno specifico tipo di profilo.

Tuttavia, se dovessi raccomandare una polizza di assicurazione sulla vita, questa sarebbe l’assicurazione Indexa Capital.

Questa è una delle migliori polizze assicurative sulla vita in termini di rapporto qualità/prezzo, offrendo un risarcimento abbastanza elevato per il suo costo.

Per darvi un’idea, al momento in cui scrivo i premi annuali (per ogni 1.000 euro assicurati) vanno da 0,37 a 6,83 euro, quindi è un’assicurazione adatta a tutte le tasche.

Inoltre, è molto facile contrattare, poiché tutte le procedure vengono eseguite online. E nel caso ve lo stiate chiedendo, l’assicuratore con cui Indexa Capital ha stretto una partnership è Caser, uno dei più importanti in Spagna.

Post correlati:

Sommario

Deja un comentario