Cos’è lo scalping? Guida per principianti

Lo scalping è un metodo di trading a brevissimo termine. Un trader che apre posizioni (acquisto) utilizzando questa tecnica può impiegare in media da cinque minuti a mezz’ora per chiudere posizioni (vendita), quindi è un sistema istantaneo e molto veloce.

L’ obiettivo è ottenere piccoli profitti in operazioni di breve periodo. A volte, anche, le operazioni vengono eseguite in pochi secondi. In questo breve lasso di tempo, l’acquisto e la vendita di un bene in Borsa devono essere chiusi. Questa dinamica è favorevole ai trader che effettuano molti scambi durante il giorno.

Per sapere come funziona lo scaling, devi conoscere le seguenti aree:

  • L’operazione di Scalper

  • Caratteristiche dello scalper

  • Fattori rilevanti per lo scalping

  • Piattaforma di trading, broker online

Come funziona uno Scaler?

Per ottenere redditività con lo scalping è necessario operare in modo metodico, effettuando un buon aggiustamento dello stop loss in ogni operazione. Inoltre, trattandosi di una tecnica ad alto rischio, richiede un’ampia conoscenza del mercato e un supporto tecnologico di alto livello.

A causa del breve intervallo di tempo in cui viene svolto, è richiesta una grande velocità di analisi e di decisione, nonché che i sistemi e gli strumenti utilizzati siano il più veloci possibile. Per tutti, è una strategia non ampiamente utilizzata dai trader conservatori.

Per quanto riguarda i momenti migliori per fare trading, questi sono l’apertura, la metà e subito prima della chiusura.

E per quanto riguarda i beni? Gli ideali per applicare questa strategia sono quelli con la massima liquidità: azioni, valute o indici il cui volume di affari è alto e più che garantito.

Caratteristiche dello scalper Il profilo dello scalper deve rispondere a caratteristiche ben precise:

  • Agilità mentale
  • controllo delle emozioni
  • Metodologia
  • velocità di esecuzione

Fattori rilevanti per lo scalping

È necessario differenziare tra le caratteristiche del mercato o del prodotto e le condizioni di accesso al mercato per determinare la possibilità di un’operazione di scalping. Così, tra i primi spiccano:

Livello di liquidità: l’ambiente più adatto per lo scalping si trova nei mercati ad alta liquidità. Tra questi troviamo SP500, DAX30, Dow Jones o EUR/USD.

Livello di volatilità: dobbiamo cercare quei mercati con una certa volatilità per operare, dove troviamo micro-trend che ci permettono di seguire il prezzo. Un mercato molto volatile ci farà raggiungere lo stop loss molto spesso, mentre in un mercato con bassa volatilità non troveremo l’ambiente giusto per negoziare piccoli trend.

piattaforma di trading

Per scalpare avrai bisogno di un broker online che ti offra gli spread più bassi possibili (differenze tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita) e una rapida esecuzione delle operazioni. Tieni presente che alcuni broker non supportano lo scalping e potrebbero chiudere il tuo account se apri e chiudi operazioni in un breve periodo di tempo.

Per saperne di più sul trading, iscriviti al Club Trader e al nostro canale YouTube, dove troverai gli strumenti chiave per continuare la formazione e diventare un professionista finanziario.

Post correlati:

Sommario

Deja un comentario