Come vengono dichiarati i profitti dal mercato azionario o dal trading?

Come vengono dichiarati i profitti dal mercato azionario o dal trading?

!!Congratulazioni!!

Hai ottenuto il più difficile. Sei riuscito ad iniziare ad operare sui mercati finanziari e hai realizzato (o meno) delle entrate, ma ora tocca a te: DICHIARA LE TUE TRIBUTI.

Niente panico!

In questo blog oggi ti spieghiamo come pagare le tasse sulle attività finanziarie, in modo che tu sappia come aggiornare la tua dichiarazione.

Futuri finanziari. Un future è un contratto in cui viene concordato lo scambio di un bene, la sua quantità e il suo prezzo per una certa data.

Per questi beni, e per le opzioni finanziarie, il modo per dichiararli è lo stesso che per una plusvalenza, quindi si applica la base imponibile del risparmio.

Nel caso di azioni, la tassazione è la seguente:

Quando è inferiore a 6.000 euro si applica un’aliquota del 19% Tra 6.000 e 50.000 euro si applica il 21% E sopra i 50.000 euro si applica un’imposta del 23%.

Ora, future e opzioni non hanno ritenzione e generano due tipi di reddito.

Da un lato, la copertura dei redditi, che sono compresi nella base generale e, dall’altro, quelli che costituiscono plusvalenze o minusvalenze, che sarebbero tassati in base al risparmio come sopra spiegato.

I CFDS sono presi in considerazione come reddito da risparmio. Nel calcolo dell’adeguamento IRPF annuale, devi calcolare la differenza tra il prezzo del contratto.

I derivati ​​finanziari come swap, warrant e CFD sono trattenuti e sono tassati come plusvalenze o perdite.

Nel caso dei CFD, in quanto inclusi nel reddito da risparmio nel calcolo dell’adeguamento annuo IRPEF, la differenza percepita dal contratto è tassata allo stesso modo delle altre attività finanziarie.

Se l’operazione non ti è andata bene, non devi pagare le tasse e, sebbene la perdita debba riflettersi nella dichiarazione, non è obbligatorio utilizzare gli utili dell’anno in corso per coprire la perdita, poiché la legge consente risarcire il risultato entro i quattro anni dalla perdita.

Se gli utili sono ottenuti tramite operazioni CFDS a consuntivo, saranno tassati come altri prodotti nella base imponibile del risparmio: Quando è inferiore a 6.000 euro, verrà applicata un’aliquota del 19% Tra 6.000 e 50.000 euro, Verrà applicato il 21% E oltre i 50.000 euro in poi verrà applicata una tassa del 23%.

E infine, vogliamo ricordarti che puoi imparare a ordinare e strutturare il mercato con le Masterclass di Investire Borsa, con 40 sessioni di formazione finanziaria piene di formazione di qualità, che ti aiuteranno a ordinare e strutturare il mercato con una testa.

Speriamo di averti aiutato e che il mercato sia con te!

Canale commerciale.

Post correlati:

Sommario

Deja un comentario